HOME

Il Progetto SE4I – Smart Energy Efficiency & Environment for Industry (Cod. ARS01_01137) – presentato in risposta all’Avviso Pubblico Prot. n. 1735 del 13/07/2017 emanato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) – è finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito del PON R&I 2017-2020 – Asse 2 – Azione II – OS 1.b) (Decreto di Concessione Prot. n. 2060 del 02/08/2018).

Il Progetto ha l’obiettivo di individuare soluzioni tecnologiche a supporto dei processi industriali, secondo l’Industry 4.0, attraverso lo studio e la sperimentazione di un sistema/piattaforma basato sull’integrazione di tecnologie Internet of Things e nuovi materiali, per fornire servizi innovativi e sostenibili alle imprese in termini di: sicurezza, monitoraggio e efficienza. Il Progetto sfrutterà un asset ad oggi sottovalutato come la rete di illuminazione, la smart «industry» city.

Lo sviluppo e l’integrazione delle tecnologie prevedranno sia attività di Ricerca Industriale che di Sviluppo Sperimentale svolte presso un’area industriale (l’ASI di Brindisi) con questi obiettivi:

  • Attivazione di una bolla di connettività basata su tecnologie innovative come il MulteFire (copertura estesa e trasmissione dati sicura, affidabile e performante).
  • Sviluppo e sperimentazione di lampioni intelligenti che offriranno servizi come:
    • illuminazione a basso consumo ed efficiente;
    • monitoraggio ambientale degli spazi interni ed esterni (climatico, acustico…);
    • sicurezza e monitoraggio: riconoscimento facciale, targhe, eventi anomali;
    • localizzazione e navigazione (mezzi e persone);
    • studio di integrazione all’interno del corpo illuminante di punti di ricarica per veicoli elettrici.
  • L’edificio trasformato in nodo intelligente, comunica con l’infrastruttura di illuminazione per recuperare dati sulle reali condizioni ambientali e ottimizza l’efficienza energetica integrando:
    • Smart Windows: avanzate tecnologie integrate (plasmocromici) o applicabili su esistenti (Ecoled) garantiranno maggiore efficientamento energetico degli ambienti, confort luminoso innovativo e in prospettiva display informativi verso gli utenti.
    • Sensori energeticamente autonomi, grazie al recupero dell’energia generate da normali attività (energy harvesting).
  • Sviluppo modelli di ottimizzazione energetica, analisi immagini e previsioni condizioni ambientali attraverso algoritmi basati su machine learning e advanced video analitycs.

SE4I si propone secondo il concetto di “living lab” e in tal senso l’area industriale è il luogo adatto per la metodologia di sperimentazione (loop cycle) che punta a disegnare servizi innovativi in un ecosistema aperto (Open Innovation). L’impatto occupazionale sarà misurabile sia con nuovi profili ICT e tecnologici (ricercatori, IoT integrator, data scientist), sia creando reali opportunità di start-up e spin-off per sviluppare tecnologie e servizi data driven.